15
16
Check availability
 MRM0203 copia

Rome Guide

Rome Events

Whats on in Rome

We are based in the heart of Rome in close proximity to some of Rome's finest points of interest. While staying with us visitors can enjoy ease of access to the many events and activities. Below is a taster of what is currently in our beautiful city. Please explore and enjoy.
JOSH SMITH
JOSH SMITH

Piazza Orazio Giustiniani, 4, 00153 Roma, Italia

JOSH SMITH

Il lavoro di Josh Smith ha riscosso molta attenzione a livello internazionale negli ultimi anni. Ciascuna delle sue mostre, alcune realizzate in spazi prestigiosi come la Saatchi Gallery di Londra o il De Hallen in Olanda, si trasformano in un’occasi...
JOSH SMITH
Il lavoro di Josh Smith ha riscosso molta attenzione a livello internazionale negli ultimi anni. Ciascuna delle sue mostre, alcune realizzate in spazi prestigiosi come la Saatchi Gallery di Londra o il De Hallen in Olanda, si trasformano in un’occasione per riflettere sullo statuto dell’autore, sul gusto nella storia dell’arte e sul valore della tradizione, grazie alle sue opere estremamente ironiche e acute. Attraverso l’uso delle lettere che compongono il suo nome Smith realizza dipinti astratti sempre sorprendenti, con il collage rilegge lo sguardo di Warhol attraversato dal linguaggio di Picasso.
Villa d'Este di notte
Villa d'Este di notte

Villa d'Este - Tivoli

Villa d'Este di notte

Dopo lo straordinario successo della trascorsa edizione, torna anche questa estate “Villa d’Este di notte”, le aperture straordinarie della Villa rinascimentale e del suo giardino nella suggestiva atmosfera creata dall’illuminazione e dagli effetti d...
Villa d'Este di notte
Dopo lo straordinario successo della trascorsa edizione, torna anche questa estate “Villa d’Este di notte”, le aperture straordinarie della Villa rinascimentale e del suo giardino nella suggestiva atmosfera creata dall’illuminazione e dagli effetti della luce riflessa sull’acqua. Un ulteriore elemento di fascino per questo sito Unesco, ed una ghiotta occasione per una serata speciale, anche per chi già conosce questo giardino celebre in tutto il mondo. A partire dal 3 luglio fino al 12 settembre, tutti i venerdì e sabato, Villa d’Este apre i battenti anche la sera, dalle ore 20,30 alle 24,00 (ultimo ingresso alle ore 23,00). Durante le aperture notturne sarà visitabile anche la mostra “Zeffirelli. L’arte dello spettacolo” nelle sale dell’Appartamento del Cardinale, che espone oltre settanta bozzetti realizzati dal Maestro per alcune delle sue scenografie e una selezione di costumi di scena originali provenienti dai maggiori teatri italiani, come i due splendidi abiti indossati da Maria Callas al Teatro alla Scala di Milano e i costumi di Piero Tosi realizzati per La Traviata dalla Sartoria Tirelli. Diversi gli eventi che punteggeranno le aperture notturne. Si parte il 3 luglio con il concerto “Lucenti Armonie”, dedicato ad Ennio Morricone ed organizzato dall’Accademia Ergo Cantemus coro ed orchestra di Tivoli: 61 elementi d'orchestra, 30 coristi, 2 soprani solisti, diretti dal Maestro Giuseppe Galli, faranno riecheggiare sul panoramico scenario del Vialone del giardino, le note delle celebri musiche da film del grande compositore italiano. Sabato 4 luglio Philippe Daverio sarà protagonista di un conversazione sull’arte (terrazza della Pallacorda), nell’ambito della rassegna “Tivoli incontra”, che quest’anno ha già portato a Villa d’Este personaggi del mondo della cultura come Corrado Augias, Fausto Bertinotti, Dario Argento, Paolo Villaggio, Dacia Maraini. Sabato 11 luglio concerto del duo Pallante – Forastiere, mentre l’attrice Licia Maglietta presenterà due spettacoli, rispettivamente “Ballata”, sabato 18 luglio, e “Il difficile mestiere di vedova”, sabato 25 luglio. Il calendario delle iniziative completo è consultabile dal 1 luglio sul sito di Villa d’Este www.villadestetivoli.info
Buono da guardare: cibo, arte e ritualità nelle fotografie di Mario Carbone
Buono da guardare: cibo, arte e ritualità nelle fotografie di Mario Carbone

Via Luciano Manara, 24, 00153 Roma

Buono da guardare: cibo, arte e ritualità nelle fotografie di Mario Carbone

La mostra presenta un percorso espositivo comprendente oltre mezzo secolo (1950-2001 circa) di reportage fotografico, attraverso 71 immagini b/n e color, provenienti dall’Archivio Mario Carbone. Il cibo è il filo conduttore che lega le immagini sel...
Buono da guardare: cibo, arte e ritualità nelle fotografie di Mario Carbone
La mostra presenta un percorso espositivo comprendente oltre mezzo secolo (1950-2001 circa) di reportage fotografico, attraverso 71 immagini b/n e color, provenienti dall’Archivio Mario Carbone. Il cibo è il filo conduttore che lega le immagini selezionate. Lo sguardo di Mario Carbone, come sempre attento, curioso e rivelatore si sofferma in questo caso sulle tematiche del cibo e dell’alimentazione, cogliendo in particolare il senso profondo della ritualità e religiosità che questi aspetti sovente includono.
Maurizio Nannucci
Maurizio Nannucci

Via Guido Reni, 4A, 00196 Roma

Maurizio Nannucci

The exhibition will immerse the public in the work of one of the most representative artists in the fields of Italian conceptual and analytical art. This major exhibition project dedicated to Maurizio Nannucci explores the value of the concepts of e...
Maurizio Nannucci
The exhibition will immerse the public in the work of one of the most representative artists in the fields of Italian conceptual and analytical art. This major exhibition project dedicated to Maurizio Nannucci explores the value of the concepts of experimentation, research and archive associated with his work. Since the mid-Sixties, the artist has explored the relationship between art, language and image, taking an interest in diverse forms of expression such as concrete art and visual poetry. The work intended for the façade of the museum will become part of the MAXXI permanent collection.
FOOD
FOOD

Via Guido Reni, 4A, 00196 Roma

FOOD

In the year of EXPO in Milan, the exhibition Food is intended as an exploration of architectural issues associated with the storing, distribution, consumption and disposal of food and raw materials, stimulating debate over the primary question of the...
FOOD
In the year of EXPO in Milan, the exhibition Food is intended as an exploration of architectural issues associated with the storing, distribution, consumption and disposal of food and raw materials, stimulating debate over the primary question of the space and the time we inhabit. Over 50 works by different artists and architects that, in a presentation that ranges from the dimension of the human body to that of the planet, from the kitchen to the home, from the city to the region and the world, tackle the global political, social, urban and economic effects that the production, distribution, consumption and disposal of food have on communities and territories. FOOD. Dal cucchiaio al mondo is divided into six sections: starting from the body and – by way of the house, the street, the city, the landscape – arriving at the world, that is, the major issues of geopolitics and the world’s layout for the production/distribution of food.
26°C / 78.8°F partlycloudy 2:14 PM